Analisi eco-fin

Analisi economico-finanziaria

La cogenerazione applicata ad impianti civili e commerciali non è una novità ma negli ultimi anni c’è stato un notevole incremento del numero di macchine vendute.

Poichè il fulcro dello studio di fattibilità sono le stime dei vantaggi e dei relativi risparmi energetici è necessario applicare una seria metodologia di valutazione.

Troppo spesso gli interlocutori interessati sono stati mal consigliati da “commercianti” senza scrupoli che mirano solo al profitto aiutati dal fatto che la cogenerazione “conviene quasi sempre”.

Forse la loro scarsa professionalità non parte da un presupposto fondamentale: quando si approccia il discorso cogenerazione con un interlocutore non si tratta di un cliente ma di un utilizzatore (a questo proposito ci vorrebbe un post dedicato…)

Pertanto la base del processo decisionale, sebbene non vi sia una regola universale e ogni impianto/utilizzatore debba essere valutato come caso unico, dovrebbe essere la seguente:

  • Fabbisogno elettrico
  • Fabbisogno termico
  • Eventuale fabbisogno di refrigerazione/condizionamento
  • Fisionomia dell’impianto esistente
  • Profilo di carico giornaliero e annuo
  • Esigenze dell’utilizzatore presenti e future

Dopo di chè possiamo partire con la valutazione della convenienza attraverso le analisi:

  1. ENERGETICA
  2. ECONOMICA
  3. FINANZIARIA

In tutto ciò non si deve prescindere dagli aspetti normativi e dal sistema di incentivazione previsto – vedi articolo: Cogenerazione: non servono gli incentivi (ma ci sono…)

In conclusione una centrale di cogenerazione può essere modulata per soddisfare efficacemente molteplici esigenze ma l’analisi della convenienza tecnica ed economica richiede un attento strumento di valutazione.

Mentre gli aspetti tecnici sono spesso validamente esaminati dal progettista con l’aiuto della ditta costruttrice, l’aspetto finanziario viene talvolta trascurato o non considerato adeguatamente: è fondamentale trovare conferme sotto quest’ultimo profilo per avere ragionevoli certezze sulla convenienza arrecata dalla nuova tecnologia.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *